16 Febbraio 2018

Le segreterie del sindacato pensionati  SPI CGIL, FNP CISL, UILP UIL della Città metropolitana di Reggio Calabria si sono riunite per fare una analisi della condizione degli anziani e dei pensionati alla luce dei progetti presentati dagli ambiti socio-assistenziali sui piani d’intervento – misura anziani – predisposti con il Piano Nazionale per i servizi di cura per l’Infanzia e gli Anziani non Autosufficienti e sul’attuazione della delibera della giunta regionale DGR 469/2016 e succ., inerente il trasferimento delle funzioni in materia di politiche sociali dalla Regione agli ambiti socio assistenziali.

Al via l’Ape volontario. A partire da oggi sul sito dell’Inps è possibile presentare domanda di certificazione per l’anticipo finanziario a garanzia pensionistica destinato ai soggetti con un’età minima di 63 anni e un’anzianità contributiva non inferiore a 20 anni e utilizzare un simulatore per verificarne la convenienza.

Il servizio on line dell’Istituto di Previdenza, infatti, consente di calcolare in via indicativa l’importo dell’anticipo pensionistico e la rata di rimborso, mediante l’inserimento di dati e informazioni da parte del soggetto interessato. Come funziona?

Continuano a proliferare dichiarazioni e articoli più o meno allarmistici e strumentali, che vedrebbero il nostro sistema previdenziale a volte moribondo, a volte barcollante sul ciglio di un baratro, questi articoli hanno in comune un evidente vizio di forma, partono da presupposti e da assiomi che sono distanti dalla verità delle cose, i numeri sulla previdenza italiana, infatti, vengono spesso estrapolati dal contesto sociale ed economico o spesso vengono valutati tenendo i valori troppo aggregati e confondendo la spesa assistenziale con quella per le pensioni. Il sistema previdenziale di un paese non può essere valutato se non nella sua interezza, avendo ben presenti le componenti pensionistiche, assistenziali, demografiche e sociali.