Redazione Web

La Germania e il porto di Gioia Tauro. Migliaia di chilometri di distanza ma assai vicine nonostante la distanza. Perché? Presto detto. Certo di Nenni, De Gasperi e Togliatti non se ne vedono in giro, ma neanche i vituperati Craxi, Andreotti o Berlinguer possono essere lontanamente paragonati agli attuali leader politici; forse, è anche per questo che la Germania, tanto per accennare all’ Europa, è riuscita laddove non era riuscita nel corso dei secoli: governare il continente con la forza e l’arroganza del suo sistema economico, imponendo sacrifici ai popoli mediterranei e non rispettando le regole che pretende di far rispettare agli altri.

Pino Zito è stato rinconfermato alla guida della Uil pensionati di Reggio Calabria. Lo hanno stabilito i delegati al congresso di categoria che si è tenuto presso la sala delle conferenze dell’hotel “La Lampara” di Pellaro. Lo affiancheranno nell’opera di conduzione della categoria: Masino Laurendi, Michele Furfaro, Giuseppe Talia, Aurelio Guarnaccia, Annarita Mancuso e Antonio Praticò. “Questo è un momento in cui ha detto Santo Biondo, Segretario generale della Uil Calabria – deve prevalere la responsabilità nel sindacato rispetto al momento che sta attraversando il Paese e la Calabria anche dopo l’esito elettorale. Noi non soffriamo di smarrimento, qualunque sia il quadro politico che si configurerà perché la nostra bussola è stata e sarà il merito negli interessi che rappresentiamo per i pensionati, i lavoratori ed i cittadini calabresi”.

Le segreterie del sindacato pensionati  SPI CGIL, FNP CISL, UILP UIL della Città metropolitana di Reggio Calabria si sono riunite per fare una analisi della condizione degli anziani e dei pensionati alla luce dei progetti presentati dagli ambiti socio-assistenziali sui piani d’intervento – misura anziani – predisposti con il Piano Nazionale per i servizi di cura per l’Infanzia e gli Anziani non Autosufficienti e sul’attuazione della delibera della giunta regionale DGR 469/2016 e succ., inerente il trasferimento delle funzioni in materia di politiche sociali dalla Regione agli ambiti socio assistenziali.

Al via l’Ape volontario. A partire da oggi sul sito dell’Inps è possibile presentare domanda di certificazione per l’anticipo finanziario a garanzia pensionistica destinato ai soggetti con un’età minima di 63 anni e un’anzianità contributiva non inferiore a 20 anni e utilizzare un simulatore per verificarne la convenienza.

Il servizio on line dell’Istituto di Previdenza, infatti, consente di calcolare in via indicativa l’importo dell’anticipo pensionistico e la rata di rimborso, mediante l’inserimento di dati e informazioni da parte del soggetto interessato. Come funziona?